I carrelli motorizzati per movimentare carichi pesanti sono progettati per affrontare le sfide legate alla movimentazione industriale negli spazi angusti e sui pavimenti dissestati. Questi dispositivi si distinguono per la loro capacità di ottimizzare la velocità e sicurezza delle operazioni logistiche, con tutti i vantaggi e gli svantaggi che ne conseguono. In questo articolo andremo ad analizzare nel dettaglio i pro e contro dei carrelli motorizzati per la movimentazione industriale.

Le tipologie di carrelli motorizzati

Ci sono 2 principali tipologie di carrelli motorizzati per la movimentazione industriale:

  • a trazione elettrica: per movimentare i carichi con pesi leggeri su pavimentazioni lisce. Possono essere sia a batteria che a corrente continua.
  • a trazione idraulica: per movimentare i carichi di portate molto elevate (anche di oltre 50 ton) sui pavimenti con diversi ostacoli come rampe, scalini, guide di portoni o canali trasversali. Nella nostra produzione questa tipologia di carrelli è rappresentata da Apollo, un carrello per movimentare carichi pesanti fino a 75 tonnellate.
pattini idraulici

Dopo il successo di Apollo, abbiamo costruito anche una macchina innovativa chiamata Explorer che ha creato una terza tipologia di questi carrelli: a trazione elettromeccanica. Questo nuovo tipo di trazione ci permette di movimentare carichi di media portata (fino a 20 tonnellate) anche in presenza di piccoli ostacoli, scalini o pendenze.

pattini sterzanti

Quali sono i principali vantaggi dei carrelli motorizzati?

1. Efficienza operativa accresciuta

I carrelli motorizzati sono dotati di potenti sistemi di trazione, che permettono la movimentazione di carichi pesanti con minor sforzo fisico, risultando in cicli operativi più rapidi. La capacità di operare continuamente per più turni, grazie a batterie di lunga durata e sistemi di ricarica rapida, riduce notevolmente i tempi di inattività e migliora l’output produttivo.

2.Sicurezza ed ergonomia

Dal punto di vista tecnico, molti carrelli motorizzati incorporano numerosi sistemi di sicurezza, come sensori di prossimità e sistemi di arresto di emergenza, che aiutano a ridurre il rischio di incidenti. L’ergonomia avanzata dei comandi riduce lo sforzo fisico dell’operatore, minimizzando il rischio di lesioni da sforzo ripetitivo e ottimizzando le operazioni.

Tuttavia non tutti i modelli possono vantare un efficace sistema di frenata, come ad esempio quello del modello Apollo ed Explorer, che aiuta a bloccare immediatamente i movimenti della macchina nell’istante in cui l’operatore lascia la presa del telecomando. Sistema particolarmente utile quando si lavora sulle pendenze, dove una macchina fuori controllo può creare danni importanti sia alle persone che al carico trasportato.

3.Precisione di movimento

I carrelli motorizzati offrono una manovrabilità superiore grazie all’adozione di tecnologie che permettono il controllo preciso della velocità e la direzione di movimento. Questo permette il posizionamento accurato dei carichi, essenziale in ambienti dove lo spazio è limitato o dove è richiesta particolare precisione e attenzione.

Svantaggi dei carrelli motorizzati

1.Costi di acquisizione e manutenzione

I sistemi tecnologicamente avanzati dei carrelli motorizzati si traducono in costi iniziali più elevati rispetto ai pattini meccanici o a quelli meno tecnologicamente avanzati. Inoltre, la manutenzione di sistemi complessi, come l’elettronica di bordo e le batterie al litio, richiede personale qualificato e può comportare costi più alti di gestione. Tuttavia questo investimento che già nel breve termine inizia a raccogliere i suoi frutti, sia da un punto di vista economico che di praticità nelle operazioni di trasporto.

2.Formazione specialistica necessaria

L’operatività sicura ed efficiente dei carrelli motorizzati richiede che gli operatori siano adeguatamente formati sulle tecniche di guida e sulla manutenzione di base.

3.Limitazioni ambientali e operative

Sebbene i carrelli motorizzati siano progettati per operare in molteplici ambienti, le loro prestazioni possono essere limitanti. In questi casi vengono spesso affiancati da autogru che, grazie alla loro dimensione, possono sollevare il carico o scaricarlo dal camion di trasporto.

I carrelli commerciali riescono a movimentare i pesi importanti su un pavimento piano e liscio senza nessun problema. Però se il pavimento non è liscio, ma presenta ostacoli di qualsiasi tipo – la potenza necessaria per eseguire la stessa movimentazione cresce in maniera esponenziale. Ancora peggio, quando devi affrontare una rampa o una pendenza in salita. In queste situazione la potenza necessaria per superare questo ostacolo può crescere anche di oltre 10 volte.

Proprio per risolvere tutti questi problemi di movimentazione abbiamo costruito il modello Apollo che è stato progettato proprio per superare sfide come pavimenti dissestati, piccoli scalini e scanalature di portoni senza aver bisogno di essere accompagnato da un’autogru.

Ecco dei video di testimonianza:

Conclusione

L’integrazione dei carrelli motorizzati nei processi industriali porta indubbi vantaggi in termini di efficienza, sicurezza e precisione. La valutazione dei costi iniziali e operativi, insieme alla necessità di una formazione specifica richiedono sicuramente un investimento di tempo e soldi superiore rispetto all’utilizzo dei tradizionali pattini meccanici.

Ciononostante è un acquisto che vale la pena considerare per portare maggiore sicurezza, innovazione e praticità nelle quotidiane operazioni di movimentazione industriale. Con una corretta valutazione delle esigenze operative e un’adeguata formazione del personale, i carrelli motorizzati possono rappresentare una soluzione ottimale per la movimentazione dei carichi pesanti in molteplici contesti industriali.

Scopri i nostri prodotti

Explorer

Explorer

Per carichi fino a 25 ton

Apollo

Explorer

Per carichi fino a 75 ton

Voyager

Senza limiti di peso e dimensione

Su misura

Su misura Mouvers

Progetti personalizzati