La movimentazione dei trasformatori è una delle operazioni più critiche nell’ambito industriale, soprattutto quando bisogna lavorare negli spazi ristretti. Trasportare e posizionare queste macchine molto pesanti e delicate richiede attenzione particolare, competenze specifiche e soprattutto attrezzatura adatta, visto che il peso di un trasformatore può arrivare anche a 100 tonnellate. Per questo motivo una movimentazione scorretta può provocare danni non solo al prodotto, ma anche all’ambiente circostante e alle persone che effettuano il lavoro.

Le principali problematiche durante la movimentazione dei trasformatori

Quando si tratta di movimentare trasformatori, ci sono numerose sfide che possono compromettere l’integrità del macchinario e la sicurezza dell’operazione. I trasformatori sono estremamente suscettibili ai danni fisici, come graffi, crepe e deformazioni strutturali, che possono verificarsi facilmente durante il sollevamento, il trasporto e la movimentazione. Ad esempio, i terminali e le connessioni possono essere danneggiati se non vengono adeguatamente protetti, e l’involucro di protezione può subire deformazioni compromettendo l’integrità del trasformatore stesso.

Stabilità

Un’altra problematica significativa è la stabilità. I trasformatori, avendo un centro di gravità elevato, sono particolarmente suscettibili al ribaltamento, soprattutto se le tecniche di movimentazione non vengono eseguite correttamente. Per evitare il rischio di ribaltamento bisogna utilizzare carrelli per la movimentazione dei carichi pesanti molto bassi.

Spazi ristretti

Spostare trasformatori in spazi ristretti rappresenta un’altra grande sfida. Gli accessi angusti richiedono attrezzature compatte e altamente manovrabili. I classici gru o carrelli elevatori spesso non hanno spazio a sufficienza per poter eseguire questo lavoro. Superfici irregolari o inclinate come rampe o scalini aumentano il rischio di instabilità e danni.

Condizioni ambientali

Le condizioni ambientali avverse, come la formazione di condensa durante i periodi invernali o la presenza di impurità e umidità, possono ulteriormente complicare le operazioni di movimentazione.

Tecnologie inadeguate

In questo contesto, l’utilizzo di tecnologie inadeguate può peggiorare la situazione. Ad esempio, sebbene i cuscinetti d’aria riducano l’attrito, possono risultare instabili su superfici irregolari e non sono adatti per carichi estremamente pesanti. Inoltre, i carrelli con ruote dure progettati per scopi generici non offrono la precisione e la stabilità necessarie per affrontare questo lavoro.

Soluzioni generali per la movimentazione dei trasformatori

Per affrontare efficacemente queste problematiche, è essenziale utilizzare soluzioni avanzate e specifiche per la movimentazione dei trasformatori. Il sollevamento deve essere eseguito con tecniche appropriate, come l’impiego di golfari e funi adeguate, per garantire stabilità e sicurezza. La traslazione deve essere effettuata utilizzando gru, carrelli speciali o SPMT che permettano movimenti precisi senza compromettere la stabilità del trasformatore.

Soluzioni avanzate di Mouvers

Mouvers offre una gamma di soluzioni all’avanguardia progettate per superare le sfide della movimentazione dei trasformatori, garantendo operazioni sicure ed efficienti.

Explorer

Explorer

I carrelli a trazione elettromeccanica Explorer offrono una movimentazione flessibile e precisa di carichi fino a 20 ton. Questi carrelli sono progettati per operare efficacemente in spazi ristretti e su superfici irregolari, offrendo una soluzione versatile che risponde a diverse esigenze di movimentazione.

Apollo

movimentazione trasformatore

I pattini a trazione idraulica Apollo sono ideali per la movimentazione di carichi fino a 75 ton su superficie irregolari. Grazie alla loro robustezza e stabilità, permettono di movimentare trasformatori in modo sicuro ed efficiente, superando i limiti delle tecnologie tradizionali come gru, cuscinetti d’aria o classici carrelli a rulli.

Voyager

Movimentazione trasformatori

Il sistema SPMT Voyager rappresenta la soluzione ideale per la movimentazione di carichi particolarmente pesanti e ingombranti. Grazie alla potentissima trazione a cingoli può sollevare e movimentare in ogni direzione trasformatori fino a 140 ton, attraversando le guide dei portoni, scalini e piccoli pendenze.

Caso studio: movimentazione trasformatore 90 ton con Voyager

Ecco un caso studio di successo dimostra l’efficacia di questo sistema: un cliente di Mouvers aveva bisogno di posizionare un trasformatore del peso di 90 tonnellate in un passaggio stretto con una pavimentazione inclinata di 5 gradi. Non c’era spazio per operare con una gru o carrelli elevatori. Utilizzando SPMT Voyager, alto solo 42 cm e con dimensioni ridotte (5 x 2,3 metri), l’operazione è stata completata in poche ore. SPMT Voyager, dotato di sospensioni regolabili, è capace di adattarsi a diverse inclinazioni e superfici, garantendo stabilità e precisione in spazi limitati.

Mouvers: soluzioni per superare le limitazioni delle tecnologie tradizionali

La movimentazione dei trasformatori richiede l’uso di tecnologie avanzate e soluzioni specializzate per affrontare le numerose problematiche che possono sorgere. Le soluzioni offerte da Mouvers, come i pattini a trazione idraulica Apollo, i carrelli elettrici Explorer e il sistema SPMT Voyager, garantiscono operazioni sicure ed efficienti, superando le limitazioni delle tecnologie tradizionali. Per ulteriori informazioni sulle nostre soluzioni e su come possiamo aiutarti a ottimizzare il vostro processo di movimentazione dei carichi pesanti – contattateci!

Scopri i nostri prodotti

Explorer

Explorer

Per carichi fino a 25 ton

Apollo

Explorer

Per carichi fino a 75 ton

Voyager

Senza limiti di peso e dimensione

Su misura

Su misura Mouvers

Progetti personalizzati